17.1.06

Qualcosa è cambiato

As good as it gets di James L. Brooks
(1997) USA
Un irriverente e scorretto autore americano si siede dietro la macchina da presa per dirigere la sua stessa sceneggiatura; Jack Nicholson è Jack Nicholson e dipinge un cinico bastardo, razzista, omofobo, odioso ma solo perchè interpretato da lui semplicemente adorabile; Helen Hunt è deliziosa, dipinge il suo personaggio come fosse un quadro, ricco di sfumature e di dettagli mai marginali; Greg Kinnear da tutto se stesso per mettere a fuoco un omosessuale che si vede crollare addosso il suo adorato mondo; Cuba Gooding Jr. con la sua interpretazione all'ombra degli altri riesce a farti ricordare che forse se ha vinto un oscar per Jerry Maguire un motivo ci sarà stato. Basterebbero questi elementi a spiegare la grandezza di questa commedia che se non strappa la definizione di capolavoro è solo perchè ogni tanto si perde in lungaggini che appesantiscono (ma solo un pò) l'impianto narrativo, particolare che si perdona volentieri. James L. Brooks è un 'piccolo' artigiano della commedia, poco noto perchè non dirige tanto spesso (almeno rispetto a quanto scrive e produce) ma basta dire che lui è uno degli autori che sta dietro al successo del mitico I Simpson e dunque è un marchio di garanzia e di irriverenza. L'intera storia ruota intorno al fantastico personaggio di Jack Nicholson che supera se stesso e ancora una volta riesce a farti innamorare nonostante la negatività del personaggio; sta in questo la grandezza di Nicholson, nel non dare mai nulla per scontato, neanche la più leggera delle sfumature. E dunque giustamente stravince lo strameritato terzo Oscar insieme ad Helen Hunt. miglior attrice, nel 1997. Era l'anno dell'asso piagliatutto Titanic, tanto per intenderci!

4 commenti:

Bia ha detto...

adoro Helen Hunt!!! E il film è davvero molto carino...

Massimo Manuel ha detto...

Si, ma c'hai sempre quel pensiero dell'Oscar in testa, secondo me...ehehe...sai quanto rispetto Di Caprio..ma Nicholson è imbattibile!!

Bia ha detto...

Ma sai anche bene che l'interpretazione di Di Caprio in Titanic è stata veramente straordinaria... e secondo me non dargli neanche la nomination è stata semplice e pura cattiveria!!!

Massimo Manuel ha detto...

Effettivamente, la nomination alla Winslet e a Di Caprio no puzzava di sgarbo bello e buono...ma resta il fatto che con o senza nomination, Nicholson quell'anno era davvero imbattibile! :)