22.12.06

Closer

Closer di Mike Nichols
(2004) USA


Mike Nichols torna al cinema dopo la bellissima parentesti televisiva di Angels in America, serial in sei episodi che con un cast strepitoso narrava una complessa storia di omosessualità, AIDS, politica ed interventi celestiali. E per farlo sceglie ancora uno spettacolo teatrale da trasferire sul grande schermo. Nel fare ciò, mantiene intatte tutte le sue caratteristiche: regia lucida e tagliente, montaggio lineare e cronologicamente serrato, ottima direzione degli attori. Attori che poi sono il punto di forza della pellicola: un magnifico Jude Law in stato di grazia, una rinata Julia Roberts, un bravissimo Clive Owen e una sorprendete Natalie Portman, forse la più convincente del quartetto. Va detto, però, che se non fosse per i dialoghi serrati e taglienti si rischierebbe una punta di noia e un pò di scetticismo sullo svolgersi della vicenda, con il sospetto che si tratti solo di teatro filmato. Ma alla fine ci si sente coinvolti dalla bizzarra parabola sessuale e sentimentale dei protagonisti e si perdonano facilmente i difetti del film. Da ricordare la bellissima sequenza iniziale.
Un film non memorabile, ma sicuramente piacevole.

7 commenti:

Gianmario ha detto...

Penso che i dialoghi siano sia un punto a favore che uno contro, infatti sono interessanti ma un po' danno un clima da teatro un po' fuori posto. Insomma sembra che se la tirino un po' troppo. Comunque son d'accordo, sostanzialmente piacevole.

Buon Natale :)

Massimo Manuel ha detto...

Grazie, buone feste anche a te... =)

Bia ha detto...

A me questo film è piaciuto veramente tanto. Penso sia costruito bene,la sceneggiatura non pecca di una virgola ed il cast è veramente eccezionale! Un film originale direi ben lontano dalla noia...anzi!

BenSG ha detto...

Sarà perché all'uscita nelle sale alcuni amici me ne parlarono molto male, ma quando lo recuperai in dvd mi piacque non poco; insomma, fu proprio una bella sorpresa.

(Ma perché tutto 'sto passato remoto?)


Ciau!


BenSG

Anonimo ha detto...

Adoro!Adoro!Adoro!Che sceneggiatura fenomenale!!Un quartetto di attori strepitoso(ahimè anche la Roberts qui convincente!:-))),sequenze che ti restano in testa a vita:coem dimenticare lo stip con parrucca rosa della Portman?!un tripudio di emozioni!e Sentire dalla casta e puritana Roberts dire la parola ORGASMO vale il prezzo del biglietto!
MR.DAVIS

Massimo Manuel ha detto...

Anche sentirla dire ammettere che si è "fatta sbattere da dietro" ha avuto un certo effetto... =) La scelta della Roberts non deve essere stata per nulla casuale... Credo che a molti sia venuta la curiosità di vederla in un ruolo così "trasgressivo" per la sua media...

Anonimo ha detto...

Quale scena?