29.10.06

Frames: L'avvocato del diavolo


"Ti voglio dare una piccola informazione confidenziale a proposito di Dio. A Dio piace guardare.

E’ un guardone giocherellone. Riflettici un po’: lui dà all’uomo gli istinti. Ti concede questo straordinario dono e poi cosa fa? E te lo giuro che lo fa per il suo puro divertimento! Per farsi il suo bravo cosmico spot pubblicitario del film! Fissa le regole in contraddizione! Una stronzata universale! Guarda ma non toccare. Tocca ma non gustare. Gusta ma non inghiottire. E mentre tu saltelli da un piede all’altro, lui che cosa fa? Se ne sta lì a sbellicarsi dalle matte risate.

Perché è un moralista, è un gran sadico, è un padrone assenteista, ecco che cos’è! E uno dovrebbe adorarlo? No, mai!"

3 commenti:

Bia ha detto...

Adoro questo film! E questa parte poi... è a dir poco stupenda! Per non parlare di Keanu Reeves... (meglio che non aggiungo altro se no me ne esco con qualcosa di porco... eh eh!)

Ross the Boss ha detto...

Keanu Reeves ha una recitazione a dir poco penosa, e il suo essere figo non potrà cambiare questo dato di fatto. Anche in Matrix ha sempre lo stesso sguardo assente e attonito per tre quarti del film. Preferisco uno come Johnny Depp, che oltre a piacere alle adolescenti in tempesta ormonale sa anche recitare molto bene.
A parte questa filippica contro Reeves, quel film è salvato alla grande da Al Pacino, sempre straordinario e da applausi nel monologo finale.

Massimo Manuel ha detto...

Keanu Reeves non fa impazzire neanche me. Depp è bravissimo ma non riesco a digerire i film a cui partecipa!