27.5.06

Manuale d'amore

Manuale d'amore di Giovanni Veronesi
(2005) Ita

Manuale d'amore (qui potete leggere la presentazione del film, alla presenza dell'intero cast, a cui ho partecipato) è un film che nasce intenzionalmente come omaggio alla classica commedia italiana, quella che ha fatto storia nel nostro paese e nel mondo. E' innegabile che questa commedia corale sia innanzitutto divertente e ben orchestrata; tenere a bada un cast così numeroso e colorito non deve essere stata impresa facile ma Veronesi non solo dirige con classe e professionalità ma tira fuori da ognuno dei protagonisti il meglio. Silvio Muccino, qui al suo primo ruolo da commedia, è così sorprendente da confermare la sua maturazione artistica e lo stesso si può dire di Jasmine Trinca; Margherita Buy è strepitosa, in breve tempo arricchisce il suo personaggio di tutte le sfumature di cui ha bisogno, coadiuvata da un sempre ottimo Sergio Rubini. Lo stesso si dica della sorprendente Luciana Littizzeto troppo imbrigliata, forse, nel suo eterno ruolo da donna inacidita e impertinente eppure la sua crisi isterica dopo aver scoperto il tradimento del marito è impeccabile. E infine Carlo Verdone: un fuori classe, un'interpretazione fantastica che gli ha fruttato meritatissimi premi e non si fatica a crederlo; in questo film Verdone dimostra definitivamente di saper essere un eccellente attore anche quando è al servizio di un buon regista d'attori. (Una menzione speciale al mini-ruolo di Dante/Francesco Mandelli, esilarante!!)
Il segreto di questo pellicola sta tutto qui: una sceneggiatura ben scritta, un regista esperto ed una serie di attori italiani che, seppur provenienti ognuno da esperienze diverse, hanno tutti nel proprio DNA la commedia italiana, quella ironica, anche un pò cinica, che ci contraddistingue. Questo film mi ha piacevolmente colpito, mi ha divertito e mi ha commosso, sempre nei momenti giusti. E' un risultato notevole che non fa maledire l'arrivo (prossimo venturo) di un secondo capitolo. Ecco, aggiungerei, basterebbe un film come questo all'anno piuttosto che i cinepattoni per renderci fieri della nostra commedia.

5 commenti:

Bia ha detto...

Questo film non mi ha entusiasmato tanto... Secondo me inizia benissimo con la prima storia(quella di Muccino) ma va pian piano scemando. Si riprende un pò solo all'ultimo con Carlo Verdone,non tanto per la storia in sè,ma per la sua stupenda interpretazione! Sono rimasta molto deluda dalla Littizzetto. Di Margherita Buy non riesco a parlarne male,anche se in questo film non ha dato il massimo che siamo abituati a vedere negli altri film che ha fatto!
Speriamo bene se veramente girano il secondo capitolo...

Massimo Manuel ha detto...

A me è piaciuto proprio assai, non riesco a trovare motivi di critica per quanto mi sforzi...E' indubbio che l'episodio migliore è quello di Verdone ma questo si deve alla sua azzeccatissima interpretazione...
A me la Littizzetto è piaciuta...quando scoppia in quella crisi isterica, mi ha colpito!

Anonimo ha detto...

Interesting website with a lot of resources and detailed explanations.
»

Anonimo ha detto...

Very pretty design! Keep up the good work. Thanks.
»

Anonimo ha detto...

I find some information here.