17.5.08

Hot Fuzz

Hot Fuzz di Edgar Writght
(2007) Uk\Fra

Hot Fuzz è uno di quei film che ti manda in corto circuito il cervello quando tenti di attaccargli un'etichetta. E' un film comico demenziale? Decisamente no, nulla a che vedere con quel genere che negli ultimi anni sta riscoprendo il successo degli esordi. E' una commedia? Beh, sì, ha moltissimo della commedia ma si può definirlo davvero tale? E' un film d'azione? Decisamente sì, il film ha molte scene dal ritmo serrato. Allora è un thriller? Anche, visto che la trama non è solo pretestuosa e funzionale alla risata ma anzi molto importante ai fini dell'opera, per non parlare dei momenti horror. Insomma, Hot Fuzz è un film da farti piegare in due dalle risate (c'è poco da fare, l'ironia inglese non lascia scampo) coltivando una trama apparentemente semplice che via via si complica (non tanto nei risvolti quanto nei dettagli: nulla di ciò che appare o viene detto è lasciato al caso ma s'incastra nel quadro generale del film anche moltissime scene dopo) e nell'ultima mezz'ora, seppur senza perdere la sua componente comica, diventa uno scatenatissimo film d'azione con tante di quelle esplosioni e sparatorie da far invidia ad Arma Letale. Hot Fuzz, inoltre, è ricco d'intuizioni narrative (sempre per la combinazione di commedia più tutti gli altri generi) per nulla da sottovalutare e che gettano nuove prospettive per questo genere di film: era dai tempi di Snatch di Guy Ritche che non si osava tanto a questi livelli.
Il film è, sostanzialmente, omaggio e parodia insieme alla Hollywood dei film d'azione ma anche satira sulla società inglese contemporanea; è soprattutto costruito su una sceneggiatura solidissima dove le psicologie dei personaggi e gli sviluppi della storia non sono certo lasciati a caso ma coltivati con grandissima cura. E la regia mantiene alto lo sforzo in tandem ad un montaggio serratissimo.
Hot Fuzz io lo consiglierei a tutti. E rigorosamente da vedere in gruppo.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Io l'ho visto con mio fratello, eravamo piegati in due dalle risate.
L'altro giorno invece ho visto anche Shaun of the dead con un amico e abbiamo riso moltissimo anche lì!!!
Ale55andra

gahan ha detto...

Si può vedere anche non in gruppo, cmq: io l'ho visto da solo nel salotto di casa e mi son trovato a perdere il controllo forse ancor più dementemente. Scherzi della lucidità, quando per un trip ilare basta solo un film. Hai citato Arma letale, e non c'è che da esser d'accordo.

Massimo Manuel ha detto...

Lo so, anche io l'ho visto da solo. Ma consigliavo la visione di gruppo perché è sempre più piacevole ridere in compagnia che da soli, fermo restando che la visione solitaria non inficia nulla.