25.5.06

Fuoco cammina con me

Twin Peaks: Fire Walk with Me di David Lynch
(1992) USA

Qualche tempo fa ho scritto di Twin Peaks perchè avevo appena terminato di rivedere le due intere stagioni ed un post era d'obbligo. Ora, non solo ho rivisto ancora una volta l'intero serial (revisione condensata: al ritmo di 2/3 episodi a notte) ma ho concluso il ciclo con la visione di Fuoco cammina con me, il film che David Lynch girò per porre fine (ma sarà vero?) a tutti gli interrogativi rimasti insoluti all'interno del serial, soprattutto su cosa sia la mistica Loggia Nera e che ruolo hanno i suoi bizzarri inquilini (fra tutti, il temibile nano). Prima di continuare, una doverosa precisazione: molti accusano Lynch di aver realizzato questo film come pura mossa commerciale ma l'affermazione si può facilmente smentire; basti dire che il serial Twin Peaks ha avuto uno spaventoso calo di audience verso la fine che non solo ha causato la chiusura della serie ma che ha scoraggiato chiunque dall'investire ancora sul prodotto. A questo va aggiunto il fatto che invece di realizzare una sciatta trasposizione filmica del serial o dare una risposta all'inquietante finale del serial, Lynch ha ben pensato di tornare indietro, partendo dalla prima vittima del malefico Bob per poi approdare all'ultima settimana di vita di Laura Palmer (Sheryl Lee che dà il meglio di sé); fra questi due estremi, una breve apparizione di Cooper (l'adorabile Kyle MacLachlan) e dei motivi della sua predestinazione a finire in quella torbida provincia che è Twin Peaks. E forse, anche la risposta a chi ancora si chiede che fine ha fatto dopo il serial.
Premesso tutto ciò, il film. Un gradino sotto alla brillante filmografia di Lynch, ma non per questo meno stupefacente degli altri. Anzi, questa volta c'è un piacere morboso da parte del regista nel giocare con gli spettatori: tutti credono di sapere chi sia Laura Palmer, cosa le è successo e perchè; invece, nel pieno delle sue aspirazioni, Lynch fornisce domande ma anche complesse chiavi di lettura, il tutto nel suo stile surreale e allucinato che lo contraddistingue: scene di autentico terrore orchestrate come solo a Lynch riesce, personaggi che hanno ben poco di umano, cittadini provinciali soffocati dalle peggiori perversioni e trasgressioni. Il film sta un gradino sotto al solito Lynch, dicevo, perchè seppure la maestria nell'evocare emozioni come l'angoscia, il terrore e la pietà rimangono intatte nella regia, l'altra tematica cara all'autore, il doppio (disgustoso) volto della società americana viene trascurato (ma non cancellato del tutto) dalla necessità di incentrare il tutto sulla triste vicenda di Laura Palmer. Opera riuscita solo a metà dunque (come del resto lo era anche Twin Peaks come avevo già scritto in precedenza) ma non per questo da sottovalutare. Il fascino di alcune sequenze è intatto e indiscutibile, così come le sottigliezze tipiche del cinema di questo regista.
David Lynch si è spogliato dalla gabbia della televisione con l'intenzione di dare il meglio per il "prologo conclusivo" di Twin Peaks ma si è trovato a fare i conti con tutta quella enorme carne messa a fuoco nell'arco di due stagioni del serial. Io consiglio caldamente Fuoco cammina con me a chiunque ami il cinema di Lynch perchè, nonostante tutto, è Lynch allo stato puro. Tutti gli altri, quelli che non si divertono a mettere insieme i pezzi di un intricatissimo puzzle, ne stiano alla larga.

12 commenti:

zed ha detto...

Si, probabilmente hai ragione. Tuttavia Fuoco Cammina Con me e Twin Peaks restano le opere di Lynch che preferisco, insieme a Dune e Elephant Man.

Massimo Manuel ha detto...

Ma questo è ovvio! Il fatto che reputo "Fuoco" un gradino sotto la filmografia di Lynch non significa che la reputo un'opera minore...anzi, forse è il punto di svolta che apre la seconda fase di Lynch che partorirà i capolavori che seguiranno...

P.S. Su "Dune" non saprei esprimermi...forse dovrei rivederlo però qualcosa a quel film mancava e forse era proprio il 'final cut' del regista!...

Bia ha detto...

Grazie a te ho amato Twin Peaks che è davvero un capolavoro.Poi ho visto "fuoco cammina con me" ed anche se la prima volta che l'ho visto non aveva risolto i miei dubbi su Twin Peaks,l'ho subito amato! Ieri sera l'ho rivisto e tutti i misteri e i dubbi che mi aveva lasciato Twin Peaks sono svaniti! Finalmente l'ho capito e adesso lo amo ancora di più se possibile! Non ho visto tanto di Lynch,ma a me è piaciuto più di "Strade Perdute"(che considero comunque 1 gran film).

Massimo Manuel ha detto...

Non c'è niente da fare, Lynch lascia sempre il segno...e sono contento di averti fatto conoscere l'universo di Twin Peaks!! ;)
Un baciuzzo biuz...

iggy ha detto...

Eccomi! Lynchano a rapporto! =)) Recensione impeccabile come sempre, condivido ogni singola parola! Qualcuno di voi ha letto il "diario di Laura Palmer"!?! Lo cerco da secoli ormai! All'epoca ero troppo piccolo per comprarlo! (anche se a casa circolava la versione anteprima del tv sorrisi e canzoni!)

Massimo Manuel ha detto...

Eh, mi stavo preoccupando...mi aspettavo per forza un tuo commento! :)
Cmq, non ho letto il diario e non saprei se si trova in rete...cercherò e ti farò sapere...Di sicuro posso dirti che ho il link dello script originale del film, incluse le scene tagliate!

Iggy ha detto...

O_O I WANT IT!!!!!

Anonimo ha detto...

Your website has a useful information for beginners like me.
»

Anonimo ha detto...

I find some information here.

Anonimo ha detto...

Proprio stasera ho parlato di twin peaks sul mio blog (www.fratellopop.com) e concordo con te, fuoco cammina con me non è al di sotto del Lynch solito come è stato detto... è semplicemente impossibile da capire per chi non ha visto il telefilm tutto qui...
Sheryl lee/Laura palmer poi è fenomenale in questo film!!

Massimo Manuel ha detto...

Ovviamente, sottoscrivo le tue parole! =)

Anonimo ha detto...

Salve a te.
Sono un denigratore di Lynch, totalmente convertito dalla sconvolgente visione di INLAND EMPIRE. E da allora mi sto rifacendo con grande gusto.
Ne ho parlato anche sul mio blog, in questo post:
http://lucianocomida.blog.kataweb.it/il_ringhio_di_idefix/2007/04/scoprendo_lacqu.html.
Se ti va, passami a trovare.
Domanda: Ereaser Head non si trova in italiano?
Un cordiale saluto da Luciano