6.7.07

Freaks

Freaks di Tod Browning
(1932) USA

Freaks è un film da vedere perchè appartiene sicuramente ai 100 film più importanti della storia del cinema. E perchè è un cult assoluto nonchè il primo film maledetto della storia: il regista Browning ebbe serie difficoltà a gestire il set e il flop del film rovinò la sua carriera e la sua vita. Freaks è un film da vedere perchè è, forse, il primo film nella storia che abbatte la distinzione tra ciò che è reale e ciò che fittizio: Tod Browning non ha ricostruito un mondo - quello dei fenomeni da baraccone (sic!) - per realizzare una storia ma ha utilizzato veri freaks, veri uomini e donne malformati dalla nascita e il cui unico destino nel passato non poteva che essere un circo. Dunque, tutto ciò che vediamo nel film è vero: dall'uomo senza braccia nè gambe fino alla donna barbuta. Freaks è un film che narra la vicenda di una gelida opportunista che sposa un nano per acquisire la sua ricchezza. Dopo il matrimonio, inizia il lento avvelenamento del consorte ma viene scoperta da tutti gli altr freaks che si vendicheranno mutilandola a tal punto da renderla un mostro degno del loro circo! La scena più inquietante è, forse, proprio quella della festa per il matrimonio, quando la comunità dei freaks intona il canto "one of us" come rituale per accettare la nuova arrivata (scena omaggiata anche da Bertolucci in The Dreamers): gli unici mostri di quella scena sono gli unici due "normali" seduti a quel banchetto. Freaks è un film da vedere perchè all'epoca fece scalpore, causando svenimenti e reazioni forti del pubblico e per questo fu pesantemente tagliato: non conosciamo, infatti, mezz'ora di scene eliminate.
Il film fu un autentico disastro commerciale, un incubo da girare per la troupe (alcuni dei protagonisti erano intellettualmente limitati e si rivelarono pericolosi e ingovernabili) e per il regista che, come già detto, concluse la sua fortunata carriera di film horror proprio con Freaks. Oggi è considerato un classico del cinema di genere e un precursore nella ricerca assoluta del realismo.
(I diritti del film sono scaduti. La pellicola è di pubblico dominio e può essere vista in streaming qui.)

5 commenti:

lilith ha detto...

Questo è una visione programmata prossimamente a casa mia! ;)

Anonimo ha detto...

un po' pochetto per freaks, non ti pare?

Massimo Manuel ha detto...

Mi sforzerò di fare meglio la prossima volta.

Orson ha detto...

ci pensavo aolo qualche giorno fa a questa pellicola. me l'aveva ri-portata alla mente la notizia dell'incontro fra l'uomo più alto del mondo (2,35 m) ed il più piccolo (70 cm) [in rete da qualche parte è possibile recuperare le foto]
Trovo davvero strepitoso il cartello didascalico, che credo apra la pellicola. Browning ci racconta questa storia con la consapevolezza di chi sa che nel futuro queste forme di diversità verranno cancellate per sempre dalla storia dell'umanità. Al di là di ogni possibile graduatoria, questa pellicola è davvero fondamentale non tanto per la storia del cinema ma come documento umanista di rara intensità e purezza. Un piccolo miracolo che tutti dovrebbero guardare. tutti.
ottima segnalazione dunque... davvero...

Massimo Manuel ha detto...

Grazie Orson.
Infatti ho elencato i motivi per cui questo film va assolutamente visto, poichè essendo un film d'importanza storica mi sembrava inutile ripetere cose già scritte e dette da chiunque nel mondo.