2.9.06

L'amante

L'amant di Jean-Jacques Annaud
(1992) UK

Ci sono elementi che di solito mi scoraggiano a vedere un film; questo ne contiene ben due: attori asiatici e e regista francese! Ma convinto da mia cugina, compagna di notti cinematografiche, e dall'incredibile coincidenza che ha voluto mandare questo film in tv il giorno stesso in cui mia cugina me lo ha consigliato, mi son deciso a guardarlo e ne sono rimasto piacevolmente colpito. E' la storia di una quindicenne che nel Vietnam colonizzato dai francesi nel 1929 intreccia una lussuriosa relazione clandestina con un ricco cinese promesso marito di una donna che neanche conosce, in piena tradizione cinese dell'epoca. Il film racconta questa storia con delicata passione, indugiando sul rapporto maledetto dei protagonisti e la sgangherata famiglia di lei che dapprima osteggia la relazione e poi, per necessità economiche, ne diventa complice. Il regista racconta tutto questo in una splendida fotografia quasi virata sul seppia e descrivendo i personaggi semplicemente con poche inquadrature: il particolare delle scarpe e del vestiario dei due protagonisti all'inizio del film dice già tutto di loro. La recitazione è perfetta e forse solo la voce fuori campo ogni tanto infastidisce. Frédérique Meininger nel ruolo della madre è straordinaria, forse perchè il ruolo stesso turba e affascina insieme.
L'amante è quel genere di film che andava molto in voga all'inizio degli anni '90, ma ben si distingue e non delude le aspettative, dosando bene il tono drammatico della vicenza senza annoiare ma commuovendo. Il mio pregiudizio verso quei due elementi di cui dicevo sopra è stato ridimensionato!

4 commenti:

BenSG ha detto...

Sì, insomma, in effetti all'epoca vidi ben di peggio, però non è che sia proprio un gran film...

BenSG

Massimo Manuel ha detto...

Diciamo che si distingue da molti film simili che all'epoca erano di gran voga...

zed ha detto...

Io l'ho visto più di una volta. E anche la sera che l'hai visto tu...per l'ennesima volta. L'ho sempre trovato splendido. Ma io sono una romanticona... :)

Massimo Manuel ha detto...

Nessuno è perfetto...