2.6.06

Match Point

Match Point di Woody Allen
(2005) (UK/USA/Lux)

La storia di un giovane allenatore di tennis che compie una clamorosa scalata sociale, durante la quale ha anche il tempo di sposarsi e ingravidare un'amante, diventa nelle mani di Woody Allen il pretesto per una fredda riflessione sulla casualità degli eventi nella vita, su come non esista nè un destino nè un'entità superiore che muove le fila; è tutto affidato al caso, il più delle volte alla fortuna, un concetto che fa quasi paura all'uomo moderno. Eppure, la storia a questo mira: a dimostrare come un semplice, piccolo evento può determinare il corso di un'intera vita. Dunque, la parabola di Jonathan Rhys Meyers (tanto sensuale quanto bravo a farsi dirigere da Allen) e la sua tresca con Scarlett Johansson (forse la recitazione più genuina ed affascinante della pellicola) mira ad essere cinico e 'bastardo' quanto basta per renderlo semplicemente reale. La regia di Woody Allen prosegue lucida come nel suo stile, il primo tempo forse scorre un pò troppo lentamente e la mancanza di colonna sonora (e dove non manca, c'è solo musica lirica) non aiuta. Ma il secondo tempo si riscatta con quella virata verso il thriller violento, specie nell'ultima mezz'ora; da sottolineare un'affascinante sequenza onirica che dimostra come non sia affatto difficile placare i sensi di colpa. E il parallelo tra una palla di tennis che rischia il 'match point' e un anello la cui sorte deciderà la vita di molte persone è geniale.
Match Point inaugura il periodo londinese di Woody Allen (anche i prossimi due film del regista dovrebbero essere ambientati nella capitale inglese) e rinnova il suo gusto per quell'originalità e quel cinismo (che io preferirei chiamare "onestà" o "realismo") che da sempre lo contraddistinguono. Questo è un gran bel film, non c'è dubbio!

12 commenti:

iggy ha detto...

Bellissimo! Vogliamo parlare della sequenza dell'omicidio? Che tecnica e che tributo al grande Hitchcock! ...questo film mi ha fatto perdere definitivamente la testa per Scarlett Johansson!

bia ha detto...

Non l'ho ancora visto... ma è da quanto è uscito che ho una gran voglia di vederlo! Spero di farlo al più presto...

Massimo Manuel ha detto...

@Iggy: è vero, la sequenza dell'omicidio è classe cinematografica allo stato puro!

@Bia: Te lo porto io quando vengo! ;)

iggy ha detto...

Tra parentesi ammetto(con immensa vergogna) che questo è stato il secondo film di Woody Allen che ho visto! Ma ho pianificato di colmare questa lacuna durante l'estate! =)

Massimo Manuel ha detto...

Ti consiglio "Harry a pezzi". E' uno dei più spassosi e satirici dell'autore e, secondo me, uno di quelli meglio riusciti!

iggy ha detto...

Segnato! Io oltre al già citato MATCH POINT, ho visto solo PROVACI ANCORA SAM!

filo ha detto...

concordo assolutamente!!
Match Point è nella mia top 5 del 2005!!! grande allen e grandissimo lavoro di Johnatan Ryes Meyers!

Massimo Manuel ha detto...

E' vero, Meyers è stata la vera rivelazione di questo film!

BenSG ha detto...

Mi spiace, ma come fan della prima ora (anzi, del primo minuto...) di Woody Allen ritengo questo film il peggiore della sua carriera. Per non copiare&incollare ciò che penso ti rimando alla mia pseudo-rece che scrissi al tempo dell'uscita nelle sale di questo film.

E, per favore, basta citare Hitchcock a sproposito o osannare un'attrice monocorde-che-fa-sempre-la-sensualona come Scarlett... Sì, è carina, ma insomma...

Ciao!

BenSG

Anonimo ha detto...

Really amazing! Useful information. All the best.
»

Anonimo ha detto...

I really enjoyed looking at your site, I found it very helpful indeed, keep up the good work.
»

Anonimo ha detto...

I find some information here.