22.12.05

Tenete d'occhio il genio Lars!


La mia ammirazione per Lars von Trier e la sua cinematografia è incondizionata. Gettando uno sguardo sui suoi prossimi progetti, si scopre che ha in preparazione:
  1. - L'anello dei Nibelunghi di Wagner al Bayreuth, opera in 4 film;
  2. - Il seguito de Le Cinque Variazioni, dove stavolta è von Trier ad essere sfidato;
  3. - Un film dal titolo Dimension che prevede tre minuti di riprese ogni anno da un luogo diverso dell'Europa, per un periodo complessivo di 33 anni e non seguendo una sceneggiatura definita ma sviluppandola anno dopo anno. Il primo ciak è stato dato nel 1991, il lavoro dovrebbe finire nel 2024.

Ovviamente, siamo anche in attesa del capitolo conclusivo della trilogia America, il paese delle opportunità; dopo Dogville e Manderlay, sarà il turno di Washington, previsto nel 2006.

3 commenti:

Filo ha detto...

Non sono un enorme estimatore di Von Trier..lo trovo spesso compiaciuto, fine a se stesso, fondamentalmente superficiale (so che adesso mi odierai..), e spesso decisamente vuoto. Dancer in the Dark è però uno dei miei film preferiti del 2000, e ho cmq grande stima per uno dei pochi (se non il solo) vero e proprio esteta (indi filosofo) del cinema moderno.
Cheers. a presto.

Massimo Manuel ha detto...

No,non ti odio :) ..il mondo è bello perchè è vario...ovviamente siamo distanti sulle opinioni riguardo Lars...Non trovo nulla del regista nelle tue parole, anzi l'esatto contrario...ma vabbè, sopravviveremo...
Saluti!

Andrea ha detto...

Saluti a tutti da un grande estimatore di Lars Von Trier.
Mi dispiace contraddire filo ma Lars non può proprio definirsi un esteta. Forse nel suo caso si potrebbe parlare di un certo formalismo che tra l'altro mi sento di condividere al 100%.
La sua attenzione verso il mezzo cinematografico ha a che fare con le potenzialità e la compromissione ideologica di determinate strutture drammatiche e modelli cinematografici con i quali si confronta continuamente.
Per esempio il Noir nella prima trilogia o il melo in Dancer in the Dark.