9.2.06

La passione dei produttori

Il film di Mel Gibson La passione di Cristo ha convinto i produttori cinematografici a far leva su argomenti religiosi per solleticare il pubblico. Per questo sono già in lavorazione due pellicole sull'argomento. La prima è il provocatorio Color of the Cross, che nelle intenzioni nasce proprio come una risposta liberal e anti-razzista alla discussa opera di Gibson. Si annunciano già parecchie polemiche. Il motivo? Il film racconterà le ultime ore della vita di Gesù, ma ad interpretare il Cristo e a dirigere sarà il cineasta-attore afroamericano Jean Claude La Marre. Il film arriverà sugli schermi americani a novembre.
Il secondo film in arrivo è Nativity, uno sguardo alla vita della Vergine Maria prima della nascita di Gesù. Sarà molto probabilmente Catherine Hardwicke, la regista di Thirteen e Lords of Dogtown, a dirigere. Nella testa dei produttori la Hardwicke, donna liberal più che religiosa, sarebbe in grado di raccontare la storia da una forte prospettiva femminile.
Sopravviveremo anche a questo?

4 commenti:

zed ha detto...

Non ho visto The Passion, solo perchè non ne ho avuto modo. In realtà non amo molto i film sul tema religioso. Mi intrigò all'epoca "L'ultima tentazione di Cristo" di Scorsese, che vidi e mi deluse un pò. Non tanto per l'argomento, che anzi trovo ancora interessante, ma per una scena "ridicola" in cui il Cristo (ormai sposato e con figli) se ne và a passeggio con la Maddalena e due sacchi della spesa.

Massimo Manuel ha detto...

Piuttosto che i film a tema religioso, mi intrigano molto di più i film che narrano di fede e della sua ricerca; per questo non ho avuto il minimo interesse a vedere "The Passion" ma ho visceralmente amato un film come "L'ora di religione" di Bellocchio.

Philip Fry ha detto...

Nemmeno io ho voluto vedere "the Passion".. a pelle non mi dice niente, invece, "L'ora di religione" ha meritato ampiamente le mie attenzioni! Ben vegano le provocazioni di questi due nuovi film speriamo abbiano lo stesso successo che ebbe nel mondo librario "il codice Da Vinci"!

Filo ha detto...

Io ho adorato thirteen della hardwicke..sarà stata evan rachel wood, ma quel film mi ha ucciso, bellissimo. beh, l'importante è che siano dei bei film, al di là del soggetto.. io sono piuttosto ottimista a riguardo, vedremo!per quanto riguarda the passion, al di là dell'integralismo cattolico che muove gibson, è indubbiamente un buon film..