17.2.07

INLAND EMPIRE: ha senso parlare della trama?

Non vorrei peccare di presunzione, ma non comprendo tutti quelli che hanno detto che INLAND EMPIRE non ha senso. Nell'ultimo film di David Lynch, una trama c'è e anche abbastanza evidente. Si sviluppa in maniera insolita, annullando il tempo e lo spazio e confondendo diverse realtà. Ma per quanto mi riguarda, al termine dell'angosciosa parabola di Laura Dern, la commozione, lo smarrimento e la paura che ho provato hanno trovato piena soddisfazione: seppur ad una prima visione mi sono sfuggiti alcuni passaggi, al termine ho 'sentito' di aver colto le riflessioni del film in maniera giusta e profonda. Ho 'sentito' di aver compreso il tutto. Solo dopo la seconda visione mi è sembrato di cogliere anche i passaggi più sfuggenti ma l'incomprensione di questi non mi aveva impedito, la prima volta, di emozionarmi, di smarrirmi e e alla fine ritrovarmi.
Per questo mi chiedo: ha senso parlare della trama di INLAND EMPIRE? L'e emozioni e le riflessioni proposte dal film hanno avuto pieno sviluppo pur nell'apparente insensatezza della vicenda. E' necessario, dunque, rimettere in ordine i pezzi del puzzle.
Per discutere del giudizio estetico del film, c'è il post precedente. In questo post possiamo giocare a proporre la nostra interpretazione della trama.
Ripeto: non voglio peccare di presunzione, ma io 'sento' di aver compreso la storia e voglio lanciarvi qualche indizio riguardo la mia chiave di lettura, forendovi magari qualche spunto.

1. Il marito di Nikki (dimensione reale) e l'uomo di Susan (dimensione filmica) sono apparentemente la stessa persona; 2. La formula AXX°N appare in tre momenti del film, ovvero ogni volta che si apre un ponte tra la dimensione reale e quella filmica; 3. La sala di proiezione del cinema è un vero e proprio snodo fra le diverse dimensioni: il pavimento è bianco e nero, a zig-zag e la ripresa che ce lo mostra è quasi identica a quella realizzata in Fuoco cammina con me; 4. nel serial Rabbits, quello originale, il coniglio Jack parla insistentemente di un uomo con una giacca verde, ovvero il tizio grassoccio che ascolta la storia narrata da Laura Dern; 5. i tre anziani polacchi, una volta terminata la seduta spiritica, assumono tre posizioni al quanto strane: in dissolvenza, vediamo che quelle tre posizioni corrispondono alle posizioni dei conigli nella stanza 47; 6. in che momento Laura Dern si è procurato il livido alla bocca? 7. quando le riprese della scena della morte di Susan terminano, Laura Dern appare visibilmente sconvolta: chi è davvero morta? Forse Nikki e dunque a rialzarsi da terra e ad emergere dal film è in realta Sue? O sono entrambe a muoversi nello stesso corpo? 8. Al termine della sua missione salvatrice, Laura Dern è nella stanza 47, con lo sguardo verso la quarta parete del set: in sottofondo, sentiamo applausi scroscianti, sul suo volto una forte luce bianca che poi scopriremo essere la luce del proiettore puntato sullo schermo cinematografico!

Questi sono solo pochi ed alcuni degli spunti che a me hanno fatto riflettere.

18 commenti:

BenSG ha detto...

Stavo leggendo qua e là nel blog e mi è sorto un dubbio: per caso è uscito INLAND EMPIRE nei cinema..?


;o)


BenSG

Massimo Manuel ha detto...

Sì, mi sono fatto prendere un pò la mano... ma l'occasione per far diventare il blog monotematico era ghiotta... cerca di capirmi... è la prima volta che vivo un film di Lynch al cinema e l'emozione è stata ed è tanta... =)

zed ha detto...

Ma lo sai che anche per me è la prima volta vedere un suo film in sala? A pensarci bene è incredibile.
Comunque ieri l'ho visto. Sto ancora meditando ma credo di essere arrivata a definire una linea di base. Forse ho sbagliato nel tentativo di concentrarmi troppo. Avrei dovuto lasciarmi andare un pò di più.
Scriverò qualcosa sul blog ma penso che ti citerò come riferimento per una recensione più seria e dettagliata. Per ora posso dire che il film mi è piaciuto parecchio. E' quello che mi aspettavo da lui e sono più che soddidfatta. Una domanda a bruciapelo, tanto per cominciare (poi affronteremo altri temi); vediamo se anche a te ha dato la stessa impressione: secondo te, nel film, non c'è un discreto omaggio stilistico a Kubrick e al suo Shining? Dimmi cosa ne pensi.
zed

Massimo Manuel ha detto...

Si, secondo me c'è un profondo omaggio a Kubrick e a Shining, non solo nello stile di alcune sequenze ma anche nella scelta musicale: alcuni brani di Krzysztof Penderecki che ascoltiamo in INLAND EMPIRE sono gli stessi scelti dal grande Kubrick per Shining... Del resto, Lynch si è sempre professato un ammiratore esagerato di Kubrick...

zed ha detto...

Eccooo! Lo dicevo io! E mi pareva infatti! Ho avuto paura di dire un'eresia :)
Tralaltro, mi pare di non aver letto il nome di Badalamenti o sbaglio? Le musiche sono in parte di Lynch stesso, che ne è anche l'esecutore!

Massimo Manuel ha detto...

No, stranamente Badalamenti non ha partecipato alla colonna sonora di INLAND EMPIRE... le musiche che sentiamo sono in buona parte di Krzysztof Penderecki, notevole compositore polacco, più altri brani di svariati compositori... Sono 4, invece, le canzoni composte da Lynch: "Ghost of love" (eseguita dallo stesso Lynch), "Polish night music N.1" (composta ed eseguita da lui medesimo insieme a Marek Zebrowski), "Polish Poem" (scritta insieme a Chrysta Bell che canta anche il pezzo la cui orchestra è diretta da Penderecki) e infine "Walkin' on the sky" (eseguita dallo stesso Lynch).
Si può dire, insomma, che oltre a riutilizzare le musiche di Shining di Penderecki, Lynch ha anche coinvolto l'importante compositore polacco nella realizzazione di alcune musiche...

Non è un'eresia avvistare un omaggio a Kubrick: Lynch è un ammiratore di Kubrick come Kubrick lo era di Lynch!

Anonimo ha detto...

Ma davvero Badalamenti nn ha composto nulla??alcuni pezzi hanno troppo il suo timbro!!!Sono sconvolto.
MR.DAVIS

andrea ha detto...

effettivamente i tre polacchi sono la loggia bianca, li dove i conigli (e il colore rosso, e quimp) sono la loggia nera.

anch'io dico che la trama è chiara, solo che lynch ha sovvertito come è solito fare certi passaggi.
il marito che non puo avere figli, con laura dern, e che gia ha un figlio con la ragazza perduta sono la stessa persona. lui lavorava la circo con quimp, la moglie faceva la prostituta, era stata contattata per fare un film (sia in polonia, quidni cosa a basso costo, cast certamente non stellari come quelli impressi nella sunset boulevard!), e qui è intervenuto quimp a "riscrivere" la storia.

l'unico personaggio che non mi torna e che ha una certa presenza costante, e il signore con gli occhiali, il grassoccio che io ho immaginato essere il primo regista del film "47"....non sembra un personaggio cattivo, come i conigli, e non sembra nemmeno un personaggio buono, come i polacchi...voi che ne pensate?

Massimo Manuel ha detto...

@Mr.Davis: Badalamenti manca all'appello...

@Andrea: non posso aiutarti perchè credo di aver raggiunto conclusioni diverse dalle tue...

zed ha detto...

Massimo ho scritto un mio punto di vista sul blog citandoti. Si tratta, per ora, delle mie prime parziali conclusioni sul film. Mi ritrovo in parte con le tue teorie, in parte (ad esempio) condivido quello che dice Andrea. Fammi sapere cosa ne pensi :)
Zed

Massimo Manuel ha detto...

Consiglio a tutti di andare a leggere lo splendido post che Zed ha dedicato ad INLAND EMPIRE! Cliccate sul suo link e godetevela... ha scritto davvero qualcosa di sublime!
Grazie Zed...

Orson ha detto...

[Off-Topic] ti ho aggiunto fra i link del mio blog... che storia è?!

zed ha detto...

Hey Massimo grazie davvero!
... comunque domani vado a rivederlo :)

Massimo Manuel ha detto...

@Orson: grazie mille, ricambierò al più presto!

@Zed: Grazie a te, cara! La seconda visione, ti assicurò, sarà ancora più magnifica della prima! ;)

Cinema Notizie ha detto...

Salve, scusate l'intromissione! ;-)

Mi chiedevo... Ma il Mulholland Blog seguirà gli Oscar? Stiamo preparando una maratona on line mettendo a disposizione Blog, Forum e Skype, Se ci siete possiamo interfacciarci e sparlottare un po' dalla Passerella fino alle 6 del mattino ;-).

Non è il primo anno che lo facciamo, ma è il primo anno che lo facciamo su un Blog e quindi chissà che succede, intanto abbiamo messo a disposizione anche un Topic del nostro Forum.

Idee?
Una Buona Serata! ;-)

MM

Cinema Notizie

Massimo Manuel ha detto...

Credo che seguiremo gli Oscar ma non ne ho la certezza... se sarà possibile, mi piacerà partecipare ovviamente...
In tal caso, ci sentiremo presto...
Grazie dell'invito! =)

Axonthenet ha detto...

Personalmente credo che "INLAND EMPIRE" non voglia spiegare nulla, ma solo far sentire delle sensazioni. Ieri, ad un certo punto, ho deciso di smettere di "pensare" e iniziare semplicemente a "guardare". E' stato in quel momento, credo, che ho iniziato a formulare una mia ipotesi. Non so se sia quella più corretta, ma certamente è quella che ho "sentito".

A presto,
Ale

Massimo Manuel ha detto...

Ovvio che il film desideri farsi sentire... ma è anche ovvio che c'è una trama... quello che è stupefacente è che si riesce a sentire il film pur non afferrando completamente la trama ad una prima visione! E questa è già un'impresa monumentale...