14.1.08

Golden Globes 2008: i vincitori

Sono stati annunciati i vincitori dei Golden Globes 2008. Niente cerimonie, niente feste. Come si era annunciato, una semplicissima conferenza stampa. Ma vediamo quali sono stati i premi più importanti, fra i quali ha trionfato perfino un italiano.

  • Miglior film drammatico: Espiazione di Joe Wright
  • Miglior musical: Sweeney Todd di Tim Burton
  • Miglior regia: Julian Schnabel (Lo scafandro e la farfalla)
  • Miglior attore protagonista: Daniel Day Lewis (Il petroliere)
  • Miglior attrice protagonista: Julie Christie (Lontano da lei)
  • Miglior attrice protagonsta musical: Marion Cotillard (La vie en rose)
  • Miglior attore protagonista musical: Johnny Depp (Sweeney Todd)
  • Miglior attrice non protagonista: Cate Blanchett (Io non sono qui)
  • Miglior attore non protagonista: Javier Bardem (Non è un paese per vecchi)
  • Miglior sceneggiatura: Coen Bros. (Non è un paese per vecchi)
  • Miglior film straniero: Lo scafandro e la farfalla (francese)
  • Miglior colonna sonora: Dario Marianelli (Espiazione)
  • Miglior canzone: Guaranteed di Eddie Vedder (Into the wild)
  • Miglior film d'animazione: Ratatouille

Una tendenza nei premi che sembra voler accontentare un può tutti: una distribuzione equa e nessun film si è davvero imposto come il colosso dell'anno. Fa molto piacere, piuttosto, la vittoria dell'italiano Marianelli. A seguire, i premi inerenti la tv.

  • Miglior serie drammatica: Mad Men
  • Miglior attore drammatico: Jon Hamm (Mad Man)
  • Miglior attrice drammatica: Glenn Close (Damages)
  • Miglior serie commedia: Extras
  • Miglior attore commedia: David Duchovny (Californication)
  • Miglior attrice commedia: Tina Fey (30 Rock)
  • Miglior miniserie: Longford
  • Miglior attore miniserie: Jim Broadbent (Longford)
  • Miglior attrice miniserie: Queen Latifah (Life Support)
  • Miglior attore non protagonista miniserie: Jeremy Piven (Entourage)
  • Miglior attrice non protagonista miniserie: Samantha Morton (Longford)

Per quanto mi riguarda, sono contento per David Duchovny.

2 commenti:

filo ha detto...

contentissimo per Espiazione (che ho amato), ma mi spiace per il mancato trionfo di Anderson..
Cmq se mi cancellano la cerimonia degli Oscar vado a fare un picchetto al Kodak Theatre.

john ha detto...

Non capisco come si possa essere un estimatore di P.T.Anderson e allo stesso tempo apprezzare un film scialbo come espiazione, di cui già solo la nomination mi aveva turbato. Aspettiamo il film dei Coen e ne riparliamo.